Biografia

Isabella Cesarini è autrice, critica e saggista.

È nata a Monterotondo (RM) il 1° febbraio 1973. Vive tra la provincia di Roma e il Monte Terminillo.

Si è laureata in Lettere moderne presso l’Università La Sapienza di Roma.

Si è specializzata con una triennale in Pedagogia Clinica presso ANPEC (Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici) di Firenze.

Si è formata come CTP presso ANPEC.

Ha frequentato il corso teorico e pratico in Orientamenti alla criminologia presso l’ANPEC.

Ha conseguito il Master in Psicologia dei disturbi del comportamento alimentare presso Associazione Italiana di Sessuologia Clinica.

Nel 2017, insieme a Luigi Iannone, ha pubblicato il saggio Il cinema delle stanze vuote per La scuola di Pitagora editrice. Il libro ha vinto il Premio Internazionale Città di Firenze per la sezione saggistica. L’opera è inserita nella biblioteca del CSC (Centro Sperimentale di Cinematografia).

Nel 2018 ha pubblicato il libro ANIME INQUIETE – 23 storie per mancare la vittoria per Auditorium edizioniIl libro ha vinto il Premio Letterario Internazionale “Luca Romano” per la sezione narrativa. Per il Premio Internazionale Mario Luzi XIV – 2018/2019, il libro è stato segnalato per la sezione narrativa.

Nel 2019 ha pubblicato il libro EDIFICIO FELLINI – Anime e corpi di Federico per Les Flâneurs Edizioni. L’opera è inserita nella biblioteca del CSC (Centro Sperimentale di Cinematografia). 

Nel 2020 vince il Premio alla cultura Kalos 2020 per l’arte e la letteratura di Forte dei Marmi.

Ha scritto per le pagine culturali de Il Giornale/IlGiornaleOFF, l’Intellettuale Dissidente e Barbadillo.it.